Innovazione in azienda: Siete pronti per gli incentivi?

Sono ormai alle porte i bandi destinati ad aziende. Non ci sono alternative. Per risollevare l’economia, i governi di tutto il mondo, incluso quello italiano, saranno obbligati a rilasciare incentivi alle attività.

Si parla di contributi anche del 65% a fondo perduto e sarà fondamentale che vengano rilasciate erogazioni per la realizzazione di idee che portino innovazione all’interno delle imprese, per lo sviluppo di nuovi e vecchi mercati o per la creazione di un software o per la digitalizzazione della propria attività. 

Ora è fondamentale prepararsi, predisponendo progetti a step, tramite un piano a piccoli passi verso un’unica direzione.

Essere pronti per accedere ai #finanziamenti

Come? Riassumete le idee e scrivetele, su un pezzo di carta, su word, su dei post it. Sarà il vostro consulente a definire il progetto innovativo, a verificare un eventuale team, a determinate tempi costi e qualità.

Per i Project Manager e consulenti come noi che accompagnano le aziende nella richiesta di accesso ai finanziamenti pubblici, non è rilevante come i clienti creeranno le bozze di progetto – project brief. L’importante è che i clienti si attivino con il giusto anticipo, scrivendo le proprie idee e proposte di innovazione anche su un foglio di carta, a penna o matita, su un post it, su un’email. 

Giocare d’anticipo è fondamentale e un buon Project Manager e consulente lo sa e per questo non bada alla forma con cui il cliente presenta le proprie proposte. All’idea iniziale seguirà una fase di organizzazione in attività, task, tempi, creazione del team e assegnazione, analisi di fattibilità, stesura del piano finanziario e del business plan, definizione dei risultati.

Innovazione in azienda

#idee e #innovazione

Le aziende devono generare le bozze, le idee, i brief su cui iniziare a lavorare: scrivete le vostre idee in qualsiasi modo e forma vi venga in mente.

 

 

 

Saranno poi i professionisti a cui vi siete affidati che analizzeranno la vostra idea innovativa, studieranno i bandi regionali, nazionale ed europei per scegliere quello più adeguato alle vostre necessità ed elaboreranno il piano di attacco in conformità con le richieste dell’ente erogatore.

Anche il coinvolgimento di figure che si occupino di innovazione all’interno della vostra azienda potrà agevolare il processo di progettazione dell’idea, semplificando le fasi di valutazione del progetto, pianificazione dei costi e budgeting, identificazione dello strumento di finanziamento migliore.

#bandi e #finanziamenti in arrivo

Recentemente, Sardegna Ricerche e altri enti erogatori hanno attivato diversi bandi di finanziamento, ma a breve molti altri ne verranno presentati per consentire all’economia di risollevarsi dopo la pandemia.

Anticipare i tempi è la strategia più opportuna per prepararsi e presentare la propria candidatura nella maniera corretta.

Inoltre, anche quest’anno potrebbe avvenire la pubblicazione del bando MISE per l’ innovazione aziendale. Nel 2019 grazie al MISE sono state predisposte agevolazioni per micro, piccole e medie imprese con un contributo, erogato tramite voucher, per un importo fino a 10 mila euro, da utilizzare per azioni di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico. Vedi qua https://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/voucher-digitalizzazione 

Non lasciamoci scoraggiare dai tempi che stiamo vivendo. Come diceva lo scrittore e ricercatore statunitense Napoleon Hill: “L’opportunità spesso si presenta camuffata in forma di sfortuna o di sconfitta temporanea.”

Condividi questo articolo!

Verso il covid-free: soluzioni per una Sardegna innovativa, green e bonus turistici
Intelligenza Artificiale : l’AI ora può leggere nel pensiero
Menu