cloud computing esempi

Le applicazioni del cloud computing: 4 esempi

Come viene usato il cloud computing al giorno d’oggi, ecco alcuni esempi utili alla tua impresa per stare al passo coi tempi.

Se hai un’azienda avrai senz’altro sentito parlare di cloud computing o della “nuvola”, ovvero la possibilità di usufruire di un’infrastruttura computazionale esterna all’azienda, solitamente noleggiata da grandi fornitori come Amazon Web Services e Google Cloud Platform.

In questo momento storico ci troviamo di fronte alla necessità di utilizzare il cloud computing per qualsiasi cosa e ne esistono diversi modelli a seconda delle necessità. Le aziende possono utilizzarli per archiviare i dati o per installare i propri software in remoto risparmiando sui costi e rendendo scalabili i propri progetti IT.

Qualsiasi ricerca ormai avviene tramite Internet e tutti i dati sono allocati in enormi server farm, grandi edifici dotati di dispositivi di storage con un enorme spazio di archiviazione e una capacità di calcolo elevata.

L’utente medio, quando si trova a fare una ricerca sul web, magari su Google, utilizza il cloud. Lo stesso avviene quando utilizza qualsiasi app da smartphon, per esempio le applicazioni social.

Il computer o lo smartphone inviano la richiesta alla rete dei computer dove sono archiviate quelle informazioni. I computer che rispondono possono trovarsi anche dall’altra parte del mondo.

via GIPHY

 

Ma ora vediamo gli esempi di cloud computing, uno per ogni tipologia:

SaaS. Software as a Service

Il SaaS è ciò che più vicino agli utenti: si tratta dei software di gestione della posta elettronica, i gestionali, la videoconferenza ecc. I vantaggi per l’utente stanno nella possibilità di non installare alcun software, archiviare i dati online, condividere e accedere ai dati da qualsiasi dispositivo.

Alcuni esempi di SaaS sono Gmail, Google Drive, Google Calendar e tanti altri.

IaaS. Infrastructure as a Service

In questo modello il fornitore concede l’utilizzo della propria infrastruttura hardware e il cliente la utilizza per le proprie necessità. Spesso si tratta di VPS, ovvero virtual private server. Ogni cliente ha quindi uno spazio “personale” e non deve preoccuparsi di dove siano allocate le risorse. In questo modo paga solo per le effettive risorse che utilizza.

In questo caso l’utente può sviluppare il proprio sistema dopo aver scelto l’hardware e i sistemi operativi, la rete e la sicurezza su cui appoggiarsi. Per la Iaas è quindi necessaria grande competenza.

L’esempio è Google Compute Engine di Google Cloud Platform. Permette di configurare macchine virtuali (VM) dal funzionamento analogo PC tradizionali ma pagando solo l’utilizzo.

DaaS. Desktop as a Service

Nel modello DaaS, il fornitore mette a disposizione tramite Internet dell’utente i dati o il programma di cui ha necessità. L’utente li utilizza in abbonamento come se fossero presenti sul proprio dispositivo. Manutenzione, aggiornamenti ecc sono tutti inclusi.

Google Maps o Google Drive sono esempi di DaaS più vicini all’utente medio

PaaS. Platform as a Service

In questo modello, il fornitore si occupa interamente dell’infrastruttura, del software di base, dei backup e delle manutenzioni. L’utente si occupa solo dello sviluppo del suo progetto. Il PaaS è un modello al quale ricorrono molte software house come la nostra, così da ridurre i costi di acquisto, ottimizzazione e configurazione dell’hardware.

L’esempio di PaaS è Google App Engine di Google Cloud Platform, che permette di gestire il progetto senza stare dietro all’infrastruttura.

Vuoi creare il tuo progetto in cloud?

Ti abbiamo descritto alcuni esempi di cloud computing, una risorsa indispensabile per le aziende che vogliono rendere snelli i propri progetti e risparmiare sui costi.

La sua diffusione sarà sempre maggiore ti permetterà di risparmiare sui costi hardware, di aggiornamento server ecc ecc.

Tuttavia devi essere in grado di individuare il giusto servizio di cloud computing di cui hai bisogno se vuoi evitare di perdere tempo e denaro.

Se anche tu hai un’azienda e hai la necessità di implementare soluzioni software o anche semplicemente di archiviare dati, affidarti alla “nuvola” è la soluzione ideale. Gli esempi che ti abbiamo proposto rendono l’idea della grande flessibilità di questa tecnologia che ormai ha preso piede in tutto il mondo.

Come partner Google, noi di Flyip ti consigliamo di affidarti a noi per sviluppare i tuoi progetti IT su Google Cloud Platform e ottenere il massimo risultato. Contattaci.

Condividi questo articolo!

Microsoft exchange: la posta elettronica per la tua impresa
Intelligenza artificiale forte e debole: le differenze
Menu