intelligenza artificiale applicazioni pratiche

Intelligenza artificiale: quali sono le applicazioni pratiche?

L’intelligenza artificiale progredisce ogni giorno e la utilizziamo forse senza rendertene conto, quali sono le applicazioni pratiche?

L’IA ormai influisce nella vita quotidiana di miliardi di persone nel mondo e continuerà a farlo in futuro. Oggi, ad esempio, l’intelligenza artificiale evolve costantemente grazie all’apprendimento automatico, ovvero il machine learning; i sistemi intelligenti apprendono ed evolvono in continuazione quasi autonomamente, sebbene guidati e controllati dall’essere umano.

Anche il mondo del lavoro sta subendo grandi cambiamenti, e in futuro vedremo per sempre cambiati molti mestieri esistenti. 

Ogni settore può trarre benefici dall’IA e le sue applicazioni sono pressoché infinite. Per questo vogliamo parlarti, in breve, di come l’intelligenza artificiale sia applicate nel mondo moderno e perché non bisogna sottovalutarla.

Vediamo subito qualche esempio:

L’Intelligenza artificiale nella vita comune

L’IA spesso è subdola, non la noti, ma è applicata ovunque nella nostra quotidianità. In particolare, abbiamo un dispositivo sempre con noi che la sfrutta: lo smartphone.

I telefoni moderni hanno installato un assistente virtuale (i più comuni sono Siri e Google Assistant), i quali usano l’intelligenza artificiale per comprendere cosa pronunciamo e, di conseguenza, ci offrono una soluzione alla nostra richiesta.

Ma oltre agli assistenti vocali, anche le pubblicità online sfruttano l’IA per mostrare annunci pertinenti alle tue necessità. Forse ti è già capitato di notare pubblicità inerenti a un prodotto dopo una ricerca o, addirittura, dopo averne parlato con qualcuno.

La pubblicità è mostrata perché l’algoritmo che le mostra apprende le tue necessità del momento, e di conseguenza ti mostra gli annunci più pertinenti. 

Abbiamo visto anche altri esempi di applicazioni dell’IA nella vita quotidiana.

L’intelligenza artificiale nell’intrattenimento

“Cosa guardiamo oggi?”. Ecco, quante volte hai guardato tra i consigliati di servizi di streaming come Netflix, Prime Video e Disney+

Anche loro usano il machine learning per fornirti prodotti da consumare più adatti ai tuoi gusti. Man mano che spulci il catalogo e guardi film e serie tv, l’algoritmo apprende cosa ti piace e ti suggerisce nuovi titoli da guardare. 

Anche i videogiochi oggi usano l’IA, lo sapevi? Ad esempio, due grandi produttori di hardware come NVIDIA e AMD stanno sviluppando un nuovo sistema che sfrutta il machine learning per mostrare una grafica migliore riducendo le risorse richieste, aumentando di conseguenza le prestazioni dei videogiochi e permettendo di creare mondi di gioco sempre più grandi e complessi.

L’intelligenza artificiale nella sicurezza cittadina

Aeroporti, città, stazioni e altri luoghi pubblici sono tappezzati di videocamere di sorveglianza controllate da persone. Ma anche in questo ambito, oggi, l’essere umano è aiutato dalla macchina per prevenire potenziali crimini.

Alcuni sofisticati sistemi di videosorveglianza aiutano la guardia di controllo a prevenire possibili minacce. Come? C’entra sempre l’apprendimento automatico. Infatti, i software sono addestrati per controllare i movimenti delle persone ed evidenziano all’operatore possibili casi sospetti.

L’addestramento avviene “dando in pasto” al programma veri episodi criminali, in questo modo, dopo migliaia di analisi di video e immagini, è in grado di capire i comportamenti comuni messi in atto dai criminali. 

L’intelligenza artificiale nella scienza

Il progredire delle conoscenze umane avvengono oggi anche grazie a questo nuovo meccanismo di apprendimento delle macchine. Un caso recente è quello di AlphaFold, la quale sta sfruttando questa incredibile tecnologia per mappare e prevedere la struttura delle proteine contenute negli esseri viventi.

Questo permetterà in futuro di studiarle con la massima precisione e sviluppare, ad esempio, nuovi farmaci, rendere i raccolti più resistenti ai parassiti e a trovare nuove cure per patologie note.

Anche l’astrofisica ha ricevuto molti benefici dall’IA. Un caso recente è quello di Kevin Schawinski e il team di ricerca del Politecnico Federale di Zurigo. Il gruppo ha usato l’intelligenza artificiale per mappare le galassie note per studiarne i cambiamenti fisici attraverso previsioni fornite da dati certi.

Il risultato? Schawinski e soci hanno compreso che le galassie, passando da ambienti a bassa densità ad ambienti ad alta densità, diventano più rossi e le loro stelle diventano meno concentrate nella parte centrale. 

Intelligenza artificiale: Applicazioni pratiche e infinite

Insomma, l’intelligenza artificiale ha infinite applicazioni su ogni settore immaginabile. I risultati sono oggi straordinari, ma siamo ancora in una fase acerba. In futuro, con il perfezionamento del machine learning e con il continuo accumulo e studio dei dati, le nostre vite cambieranno per sempre.

L’ambito del machine learning e il suo funzionamento è affascinante. Condividi l’articolo se ti è piaciuto!

Condividi questo articolo!

Smart City, le 4 fasi strategiche per la transizione
Quale attività è fondamentale per la sicurezza informatica?
Menu