cloud computing rischi

Cloud computing: rischi e benefici per la tua azienda

Il cloud computing è una delle invenzioni più importanti del secolo, offre infinite possibilità, ma molti rischi, ti spieghiamo quali.

Prima, però, dobbiamo un attimo soffermarci su un tema molto importante: la sicurezza informatica in azienda. Le minacce sono dietro l’angolo, e questo i provider lo sanno bene; infatti, i servizi di cloud sono dotati di team di cyber security atti a proteggere i dati da possibili attacchi.

Questo perché, nonostante gli enormi vantaggi che il cloud sta portando nella vita delle persone e, soprattutto delle aziende, c’è la necessità di ribadire un concetto fondamentale: non esistono servizi informatici sicuri al 100%.

Se vuoi approfondire l’argomento, abbiamo parlato di alcune pratiche semplici da attuare in azienda per prevenire rischi di attacchi informatici. Se invece sei già a conoscenza, ecco quali sono, in breve, rischi e benefici per la tua azienda, se usi il cloud computing.

Benefici del cloud computing

Velocità di calcolo

I servizi di cloud computing offrono l’accesso a computer sempre aggiornati e con elevata capacità di calcolo. Inoltre, essendo sistemi intelligenti, offrono le risorse necessarie per le task che stai compiendo, ottimizzando in questo modo il dispendio energetico dei centri senza intaccare le prestazioni tecniche.

Costo ridotto

Uno dei grandi benefici del cloud computing è senza dubbio il taglio dei costi. Grazie a questa nuova tecnologia puoi accedere a macchine tecnologicamente avanzate senza doverle acquistare. 

Nel cloud, infatti, si paga solo un abbonamento (mensile o annuale), che permette di abbattere i costi iniziali soprattutto per aziende in fase di start up che non dispongono di grandi budget.

Prestazioni sempre al top

Il cloud computing offre sempre le massime prestazioni possibili. I vari provider, infatti, secondo intervalli di tempo più o meno regolari, aggiornano l’hardware dei server per rendere l’esperienza utente sempre fluida, veloce e prestante.

Produttività aumentata e taglio nei costi di gestione

Possedere dei data center interni all’azienda richiede, oltre che un grande spazio dedicato, una minuziosa manutenzione giornaliera per impedire malfunzionamenti, attacchi informatici e surriscaldamenti.

Affidarsi al cloud taglia anche tali mansioni, rendendo la tua attività più produttiva e meno dispendiosa. 

Affidabilità e sicurezza

Molti provider offrono servizi di backup che permettono di creare una copia dei dati; così, in caso di problemi, eviterete di perdere tutto. E il processo di creazione di backup è semplificato e più rapido.

Inoltre, i servizi di cloud sono gestiti da team di cyber security specializzati ed è raro che, da parte loro, ci siano problemi. Ma attenzione: ciò non significa che potete stare tranquilli. Tutti i sistemi informatici sono violabili, quindi dovrete sempre prestare la massima attenzione.

Rischi del cloud computing

Internet sempre richiesto

Se da una parte possiamo godere di velocità, prestazioni e affidabilità, dall’altra dobbiamo prendere coscienza che ci voglia una connessione a internet costante per accedere ai servizi cloud.

Infatti, in assenza di rete, non è possibile collegarsi ai data center, pertanto risulta impossibile lavorare. In caso di malfunzionamenti improvvisi dell’impianto di rete non potrete accedere ai servizi cloud.

Problemi ai data center

Può capitare un malfunzionamento dei data center, così come possono accadere disastri naturali (basti pensare agli incendi degli host server OVH).

Sebbene siano fenomeni rari, bisogna tenere in considerazione questa evenienza. Tuttavia, grazie ai backup, in casi di emergenza tutto sarà ripristinato in poco tempo.

Attacchi informatici

Ebbene sì, come già accennato in precedenza, quando parliamo di informatica non esiste la sicurezza al 100%. Soprattutto durante gli ultimi anni abbiamo assistito a un incremento di attacchi hacker, causati soprattutto da negligenze delle persone.

Se però utilizziamo gli strumenti con consapevolezza, senza scaricare file strani e soprattutto senza inserire dati personali su siti inutili alla nostra attività, i rischi si riducono al minimo. Ne abbiamo parlato in un articolo dedicato.

Costi maggiori sul lungo periodo 

Se da una parte abbiamo un notevole risparmio sugli investimenti iniziali, è probabile che nel lungo periodo un abbonamento possa costare più di avere un datacenter proprietario. Tuttavia, a meno che tu non abbia un’azienda molto grande, i costi saranno comunque contenuti e non dovrai ricorrere a spese extra.

Quindi calcola bene il tuo business e fai un calcolo preventivo per il futuro, giusto per avere un’idea sulle spese future.

Evita i rischi: Servizi in cloud gratuiti per piccole imprese

Per concludere vogliamo dedicare un piccolo spazio per aiutare le piccole imprese consigliando alcune applicazioni in cloud totalmente gratuite.

Parliamo di software di produttività, come editor di testo, fogli di calcolo e presentazioni. È possibile usare gratis questi strumenti grazie a Google e Microsoft. 

Microsoft offre gratuitamente le proprie web app di produttività, utilizzabili online senza limiti. Per usarli abbiamo scritto una guida per le app Microsoft.

Abbiamo scritto una guida anche per Google Workspace (le famose Google Apps), grazie alla quale potrai conoscere quali servizi gratis offre la grande G.

Detto questo, speriamo di esserti stati utili. Puoi comunque contattarci nel caso tu voglia implementare una soluzione professionale per la tua azienda.

Contattaci!

Condividi questo articolo!

La protezione dei dati e la sicurezza informatica in azienda
Blockchain: applicazioni e potenzialità reali
Menu